Archivi tag: luminara pisa

Luminara 2012: la mia terza biancheria illuminata a Pisa Town

Standard

C’è chi conta le primavere per tenere traccia del tempo che passa, io tengo il conto delle Luminare che vedo qui a Pisa Town. Se avete già letto la prima “cronaca” della Luminara 201o e il post più informativo sulla storia di questa tradizione in occasione della Luminara 2011, ormai sapete già tutto 🙂 Quest’anno vi lascio solo qualche foto…

Luminara 2012 Pisa: sulle spallette

Luminara 2012 di Pisa al tramonto

Luminara 2012 Pisa: dal Ponte della Fortezza

Luminara 2012 Pisa: lumini

Luminara 2012: la Torre di Pisa illuminata

Luminara di San Ranieri: una notte d’altri tempi a Pisa Town

Standard

Tutti i palazzi sui lungarni di Pisa Town hanno già messo fuori la consueta biancheria di San Ranieri, e se la Luminara del 2010 l’ho raccontata da un punto di vista prettamente folkloristico (nel senso del “folk” pisano), quest’anno rendo omaggio alla storica tradizione che ogni anno nella notte del 16 giugno riesce a riportare questa città e i suoi abitanti indietro nel tempo.

Luminara Pisa - lampanini sulla biancheria

La sera della Luminara di San Ranieri sui Lungarni di Pisa migliaia di lumini (o lampanini) vengono posti sui telai in legno dipinti di bianco, che incorniciano per l’occasione finestre e balconi (la fatidica biancheria), disegnando suggestive forme geometriche sulle facciate di edifici e chiese. L’illuminazione pubblica viene completamente spenta, si cammina alla luce dei lumini che riflettono la propria pallida fiammella nell’Arno, a sua volta reso ancora più suggestivo da lampanini galleggianti. La serata si conclude con spettacolari fuochi d’artificio sparati da vari punti (e ponti) lungo il fiume.

Ma da quando esiste la Luminara di San Ranieri?

Pare che la prima Luminara risalga al 1688, quando il corpo di San Ranieri, patrono della città, venne trasportato da un capo all’altro di Pisa per essere deposto nel Duomo di Piazza dei Miracoli in un’urna nuova di zecca voluta da Cosimo III de’ Medici.

In occasione di questo passaggio solenne delle spoglie del santo per le strade cittadine si organizzò una festa memorabile, illuminando i lungarni (e forse anche il resto della città?) con lampade a olio. Ebbe così inizio la triennale Illuminazione di Pisa, che nell’Ottocento prese il nome di Luminara.

E San Ranieri, chi era?

San Ranieri, al secolo Ranieri Scacceri, pisano di nascita e morte, già in vita era ritenuto artefice di alcuni miracoli. Figlio di un ricco mercante, ad un certo punto decise di lasciare tutto e vivere da eremita in estrema povertà, trasferendosi anche in Terra Santa per diversi anni, dove continuò il suo percorso di mortificazione del corpo e di penitenza, prima di ritornare a Pisa.

Pare che alla sua morte (17 giugno 1161) le campane della città abbiano suonato tutte insieme, da sole. Miracolo.

Luminara Pisa - lungarni

Un po’ di foto scattate durante la Luminara 2010


Pisa Blog Tour: “penne 2.0” sotto (e oltre) la Torre

Standard

Il Pisa Blog Tour è un’iniziativa che avrà sicuramente successo, e che se saranno mantenute le premesse consentirà alla rete di accogliere tanti racconti inediti su Pisa Town, sganciandola dal luogo comune (ossia Piazza dei Miracoli), per promuovere nuovi percorsi nella città: percorsi d’arte, di gusto e di tradizioni, prima fra tutte quella della Luminara di San Ranieri (16 giugno), a cavallo della quale si svolgerà l’iniziativa.

Dal 15 al 17 giugno 2011 Pisa sarà infatti “invasa” da 10 travel blogger, capitanati dalla mia amica-collega Francesca, che andranno alla scoperta della città: il programma del Pisa Blog Tour fa veramente gola ad una curiosa e studiosa di questa città come me, ma nonostante il graditissimo invito non potrò partecipare all’iniziativa causa impegni inderogabilissimi in famiglia.

Faccio allora un grande in bocca al lupo alle penne 2.0 che avranno la possibilità – tra l’altro – di raccontare Pisa “dal basso” (giro in battello sull’Arno – invidia#1), “dall’alto” (ammirare i Lungarni dalla terrazza del Royal Hotel Vittoriadurante la Luminara – invidia#2), “da dentro” (assaggiare i piatti tipici nei migliori ristoranti della città – invidia#3) e “da fuori” (visite guidate alla Certosa di Calci e alla Tenuta di San Rossore – queste le ho viste, ma cmq invidia#4). Solo per citare gli eventi top in programma per i blogger…

Per questo non vedo l’ora di leggere i racconti di:

pisa blog tour 2011

Vi aspetto al varco per il Pisa Blog Tour 2012…consideratemi prenotata già da ora! 🙂